Crea sito

Un tal gioco, credetemi, è meglio non giocarlo (Pagliacci)

Un tal gioco, credetemi,
È meglio non giocarlo con me, miei cari…

Opera: Pagliacci
Musica e libretto: Ruggero Leoncavallo 

[Atto I , scena 1]
La compagnia viene invitata a bere un bicchiere di vino; Canio accetta, ma Tonio dice che si ferma a pulire l’asinello. Un contadino, per scherzare, dice che è perché vuol rimanere da solo con Nedda.
Canio però rimane colpito da questa frase, e replica dicendo che è meglio che nessuno gli faccia questo brutto tiro. “Il teatro e la vita non sono la stessa cosa“: un conto è Pagliaccio, che se sorprende la sua sposa, si arrabbia in modo comico, e poi il pubblico ride e applaude; ma se la cosa si verificasse veramente con Nedda, allora la storia finirebbe in modo ben diverso. Non occorre dire altro per capire che il suo discorso è molto serio, e che non c’è da scherzare su questo argomento.
Le sue parole suonano proprio come un avvertimento, una minaccia.
Nel suo primo assolo, Canio aveva presentato uno spettacolo, parlando da attore; in questo secondo assolo parla invece come uomo, e presenta la realtà, la vita vera, i suoi veri sentimenti e reazioni.
La finzione e la realtà vengono contrapposte nel suo discorso anche musicalmente, con due stili diversi.

In questo video, Luciano Pavarotti canta ‘Un tal gioco’:

UN TAL GIOCO
Testo

Un tal gioco, credetemi,
È meglio non giocarlo con me, miei cari;
E a Tonio, e un poco a tutti or parlo:
Il teatro e la vita non son la stessa cosa,
E se lassù Pagliaccio
Sorprende la sua sposa
Col bel galante in camera,
Fa un comico sermone,
Poi si calma ed arrendesi
Ai colpi di bastone!
Ed il pubblico applaude, ridendo allegramente.
Ma se Nedda sul serio sorprendessi,
Altramente finirebbe la storia,
Com’è ver che vi parlo.
Un tal gioco, credetemi,
È meglio non giocarlo.

UN TAL GIOCO
English translation

Such a game, believe me,
it’s better not to play on me, my friends;
and I speak now to Tonio and indeed to everyone.
Stage and life are not at all the same thing;
if up there Pagliaccio
surprises his wife
with a handsome gallant in her room,
he preaches a comic sermon,
then calms down and allows himself
to be beaten with a stick! …
And the audience applauds and laughs gaily.
But if in earnest I should surprise Nedda …
The story would finish differently,
as truly as I’m speaking now.
Such a game, believe me,
it’s better not to play on me.

File audio:

Sul sito ‘Internet Archive’ puoi trovare alcuni file audio gratuiti di quest’aria.

Altri video:

Franco Corelli :

Manrico Tedeschi :

José Cura :

Alfredo Kraus :

Amedeo Zambon :

Gianfranco Cecchele :

Wiener Staatsoper :

Keith Olsen:

Jon Vickers :

Per saperne di più su Pagliacci:

Pagliacci, scheda dell’opera: personaggi, libretto, trama, tutte le più belle arie, mp3 da scaricare, e tanto altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *