Crea sito

Ehi di casa… buona gente — Il Barbiere di Siviglia

Ehi di casa… buona gente…
Ehi di casa… niun mi sente!…

 

Opera: Il barbiere di Siviglia
Musica: Gioachino Rossini
Libretto: Cesare Sterbini

[Atto I, scena 16]

Il conte d’Almaviva ascolta il suggerimento di Figaro e per introdursi in casa del dottor Bartolo finge di essere un soldato ubriaco; in questo modo non desterà sospetti. Così camuffato coglie l’occasione di prendere un po’ in giro il dottor Bartolo, storpiandogli il nome; poi arriva anche Rosina, e il conte riesce a farsi riconoscere da lei.
Anche la musica segue questa ‘trasformazione’ del conte; il suo apparire in scena è accompagnato da una specie di marcia militare, però abbastanza grottesca, perché, essendo ubriaco, il soldato è un po’ barcollante, e inoltre sbraita, grida, ed è un po’ sguaiato: arriva anche ad insultare i padroni di casa perché non gli rispondono (‘Maledetti!’).
La musica è come se ‘vestisse’ il personaggio, in modo che, anche senza saperne niente e senza guardarlo, solo ascoltando già capiamo chi abbiamo davanti.

In questo video Youtube puoi vedere Ehi di casa… buona gente! :

EHI DI CASA… BUONA GENTE
Testo

Conte
Ehi di casa… buona gente…
Ehi di casa… niun mi sente!..

Bartolo
Chi è costui?.. che brutta faccia!
È ubbriaco!.. chi sarà?

Conte
Ehi di casa!.. maledetti!..

Bartolo
Cosa vuol, signor soldato?..

Conte
(vedendolo)
Ah… sì, sì… bene obbligato.
(cerca in tasca)

Bartolo
(Qui costui che mai vorrà?)

Conte
Siete voi… Aspetta un poco…
Siete voi .. Dottor Balordo?

Bartolo
Che balordo?…

Conte
(leggendo)
Ah ah, Bertoldo.

Bartolo
Che Bertoldo? Eh andate al diavolo,
Dottor Bartolo.

Conte
Ah bravissimo,
Dottor Barbaro; benissimo,
Già c’è poca differenza.
(Non si vede! che impazienza!
Quanto tarda!.. dove sta?)

Bartolo
(Io già perdo la pazienza
Qua prudenza ci vorrà.)

Conte
Dunque voi… siete dottore?..

Bartolo
Son dottore… Sì, signore.

Conte
Ah benissimo; un abbraccio.
Qua collega.

Bartolo
Indietro.

Conte
(lo abbraccia per forza)
Qua.

Sono anch’io dottor per cento,
Maniscalco al reggimento.
(presentando il biglietto)
Dell’alloggio sul biglietto
Osservate, eccolo qua.

Bartolo
(Dalla rabbia, dal dispetto
Io già crepo in verità.
Ah ch’io fo se mi ci metto
Qualche gran bestialità!)
(legge il biglietto)

Conte
(Ah venisse il caro oggetto
Della mia felicità!
Vieni, vieni; il tuo diletto
Pien d’amor t’attende qua.)

Scena quattordicesima

Rosina e detti.

Rosina
D’ascoltar qua m’è sembrato
Un insolito romore…
(si arresta vedendo Bartolo)
Un soldato ed il tutore…
Cosa mai faranno qua?
(si avanza pian piano)

Conte
(È Rosina: or son contento.)

Rosina
(Ei mi guarda, e s’avvicina.)

Conte
(piano a Rosina)
(Son Lindoro.)

Rosina
(Oh ciel! che sento.
Ah giudizio per pietà.)

Bartolo
(vedendo Rosina)
Signorina, che cercate?..
Presto, presto, andate via.

Rosina
Vado, vado, non gridate.

Bartolo
Presto, presto, via di qua.

Conte
Ehi ragazza, vengo anch’io.

Bartolo
Dove, dove, signor mio?

Conte
In caserma, oh questa è bella!

Bartolo
In caserma?.. bagattella!

Conte
Cara…

Rosina
Aiuto..

Bartolo
Olà, cospetto!

Conte
(a Rosina)
(Via prendete…)
(guardando Bartolo)
(Maledetto!)
(a Rosina, mostrandole furtivamente un biglietto)
(Fate presto, per pietà.)

Rosina
(al Conte)
(Ah, ci guarda!..)
(guardando Bartolo)
(Maledetto!
Ah giudizio per pietà.)

Bartolo
(Ubbriaco maledetto!
Ah costui crepar mi fa.)

Conte
(a Bartolo, incamminandosi verso le camere interne)
Dunque vado.

Bartolo
(trattenendolo)
Oh no signore,
Qui d’alloggio star non può.

Conte
Come? come?

Bartolo
Eh non v’è replica;
Ho il brevetto d’esenzione.

Conte
(adirato)
Che brevetto?..

Bartolo
Oh mio padrone,
Un momento e il mostrerò.
(va allo scrittoio)

Conte
(Ah se qui restar non posso,
Deh prendete…)

Rosina
(Ahimè, ci guarda!)

Rosina e Conte
(Cento smanie io sento addosso,
Ah più reggere non so.)

Bartolo
(cercando nello scrittoio)
(Ah trovarlo ancor non posso,
Ma sì, sì, lo troverò.)
(venendo avanti con una pergamena)
Ecco qui.
(legge)
«Con la presente
Il Dottor Bartolo, etcetera.
Esentiamo… »

Conte
(con un rovescio di mano manda in aria la pergamena)
Eh andate al diavolo,
Non mi state più a seccar.

Bartolo
Cosa fa, signor mio caro?..

Conte
Zitto là, dottor somaro.
Il mio alloggio è qui fissato,
E in alloggio qui vo’ star.

Bartolo
Voi restar?..

Conte
Restar, sicuro.

Bartolo
Oh son stufo, mio padrone:
Presto fuori, o un buon bastone
Lo farà di qua sloggiar.

Conte
(serio)
Dunque lei… lei vuol battaglia?..
Ben!.. battaglia li vo’ dar .
Bella cosa una battaglia!
Ve la voglio or or mostrar.
(avvicinandosi amichevolmente a Bartolo)
Osservate!.. questo è il fosso…
L’inimico voi sarete…
(gli dà una spinta)
Attenzion…
(piano a Rosina, alla quale si avvicina porgendole la lettera)
(Giù il fazzoletto.)
E gli amici stan di qua.
Attenzione!..
(coglie il momento in cui Bartolo l’osserva meno attentamente, lascia cadere il biglietto e Rosina vi fa cadere sopra il fazzoletto)

Bartolo
Ferma, ferma!..

Conte
(rivolgendosi e fingendo accorgersi della lettera, quale raccoglie)
Che cos’è?.. ah!..

Bartolo
(avvedendosene)
Vo’ vedere.

Conte
Sì, se fosse una ricetta!..
Ma un biglietto… è mio dovere…
Mi dovete perdonar.
(fa una riverenza a Rosina e le dà il biglietto e il fazzoletto)

Rosina
Grazie, grazie.

Bartolo
Grazie un corno!
Vo’ saper cotesto imbroglio…

Conte
(tirandolo a parte, e tenendolo a bada)
Qualche intrigo di fanciulla.

Rosina
(Ah cambiar potessi il foglio!..)

Intanto Rosina cambia la lettera.

Bartolo
Vo’ veder…

Rosina
Ma non è nulla.

Bartolo
Qua quel foglio, presto qua.

Escono da una parte Basilio e dall’altra Berta.

Basilio
(con carte in mano)
Ecco qua… oh cosa vedo!

Berta
Il barbiere… uh quanta gente…

Bartolo
(a Rosina)
Qua quel foglio, impertinente;
A chi dico? presto qua.

Rosina
Ma quel foglio che chiedete,
Per azzardo m’è cascato,
È la lista del bucato…

Bartolo
Ah fraschetta! Presto qua.

EHI DI CASA… BUONA GENTE
English translation

COUNT
Hey, good people …
Is no one at home! Hey …

BARTOLO
Who can that be? What an ugly face!
And drunk, too! Who is it?

COUNT
Curses,, is nobody home! Hey …

BARTOLO
What do you want, Signor Soldier?

COUNT
Oh, yes!
Very much obliged.

BARTOLO
(What on earth is he doing here?)

COUNT
You are … wait a minute
You are … Doctor Balordo?

BARTOLO
What Balordo? What Balordo?

COUNT
Ah, ah, Bertoldo.

BARTOLO
What Bertoldo? Oh, go to the devil!
Doctor Bartoio, Doctor Bartolo.

COUNT
Ah, bravissimo,
Doctor Barbaro, bravissimo,
Doctor Barbaro.

BARTOLO
You blockhead!

COUNT
Well and good,
the difference, after all, is trifling.

BARTOLO
shuffling across left in a fury
(I am already out of patience.
Prudence is necessary here.)

COUNT
searching for Rosina
(She does not appear!
How impatient I feel!
How long she delays! Where can she be?)
Then you are a doctor?

BARTOLO
Yes, sir, I am a doctor.

COUNT
Ah, very fine! Let me embrace
a colleague here.

BARTOLO
Keep off!

COUNT
Come. I also am
the doctor for hundreds …
I am the vet of the regiment.
My billet for lodgings,
look here it is.
(Oh, come, dearest object
of my happiness!)

BARTOLO
(With rage, with vexation,
in truth I shall burst.
If I don’t watch out,
I’ll do something rash.)

Rosina enters from her room

COUNT
Hasten, hasten, your adorer,
Full of love awaits you here.

BARTOLO
If I don’t watch out,
I’ll do something rash.

ROSINA
(A soldier, a guardian,
what am I to do now?)

The Count has seen Rosina and approaches her

COUNT
(It is Rosina! Now I am happy.)

ROSINA
(He looks at me … he is coming near.)

COUNT
(I am Lindoro!)

ROSINA
(Heavens! What do I hear!
Prudence, for mercy’s sake )

BARTOLO
seeing Rosina
Signorina, what are you looking for?
Quickly, quickly, leave the room!

ROSINA
I’m going, I’m going, don’t shout.

BARTOLO
Quickly, quickly, away from here.

COUNT
And, my girl, I am going too,

BARTOLO
Where, where, sir?

COUNT
To the barracks.

BARTOLO
To the barracks?

COUNT
Oh, this is great!

BARTOLO
To the barracks?
A good joke!

COUNT
Dearest …

ROSINA
Help me …

BARTOLO
Oh, damnation!

COUNT
Then I go …

The Count starts towards the inner room. Bartolo seizes him

BARTOLO
Oh no, sir,
you can have no lodging here.

COUNT
What? What?

BARTOLO
No sense arguing …
I am exempt from lodging troops.

COUNT
Exempt?

BARTOLO
going to his desk
Good sir, just a moment
and I shall show you.

COUNT
aside to Rosina
Since I may not be able to remain here,
take this …

he motions to her to take a note

ROSINA
(Be careful! He is watching us!)

BARTOLO
(Oh, I can no longer find it.)

ROSINA
(We must be careful!)

BARTOLO
(But, yes, yes, I must find it.)

ROSINA and COUNT
(A hundred emotions burn within me,
I can no longer control myself.)

Per saperne di più sul Barbiere di Siviglia:

Il barbiere di Siviglia, scheda dell’opera: personaggi, libretto, trama, tutte le più belle arie, e tanto altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *